Se si osservano il processo creativo ed i processi d’innovazione prodotto, si comprende perché talvolta il design è sinonimo di innovazione o di creatività. La necessità di cambiamento non sempre genera novità e talvolta il design del prodotto è ridotto a semplice esercizio di stile, ma il suo ruolo principale è quello di generare prodotti dai nuovi significati in linea con le necessità ed i cambiamenti sociali.

Per assolvere bene a questo compito, migliorando i prodotti esistenti, creando ambienti piacevoli e progettando comunicazioni efficaci il designer ha la necessità di operare in condizioni progettuali particolari e favorevoli. Oltre al processo creativo individuale, ritengo che una delle condizioni necessarie per creare prodotti di successo sia legata alla “conoscenza”. La possibilità di dedicare tempo per la propria formazione “culturale”, per immaginare e sperimentare o per acquisire informazioni è illustrato sia nel processo d’innovazione di IDEO che nel processo creativo di Rosmann.

Il processo innovativo di IDEO

1. Comprendere: il mercato, il cliente, la tecnologia ed i limiti del problema.
2. Osservare: cosa confonde?, Cosa non piace?, Cosa non soddisfa?
3. Visualizzare. Come le le nostre soluzioni risolveranno il problema. Simulare con un gioco di ruolo, scrivere e illustrare uno story board, costruire modelli e prototipi
4. Valutare e rifinire. Verificare diversi prototipi.
5. Realizzare. Produrre e commercializzare.

Il processo creativo di Rossman

Silvano Arieti cita alcuni autori che hanno diviso il processo creativo in più stadi, ad esempio, Joseph Rossman che esamina “il processo creativo di 710 inventori mediante un questionario, ha ampliato i quattro stadi di Wallas a sette gradi”.

1. Osservazione di un bisogno o di una difficoltà.
2. Analisi del bisogno.
3. Rassegna di tutte le informazioni disponibili.
4. Formulazione di tutte le soluzioni oggettive.
5. Analisi critica di tutte queste soluzioni per ciò che riguarda i loro vantaggi e svantaggi.
6. Nascita della nuova idea: l’invenzione.
7. Sperimentazione per saggiare la soluzione più promettente, e selezione e perfezionamento del prodotto finale attraverso alcuni o tutti i precedenti gradi.

Comprendere, osservare ed analizzare, sono le attività necessarie e fondamentali per generare nuove idee. La capacità del designer sta nella sua abilità di comporre in modo utile le informazioni e quindi le conoscenze acquisite, generando nuove e utili soluzioni per risolvere problemi specifici.

Annunci