Lezione 3, Corso di Brand design e identità del prodotto, LABA
Il progetto del posizionamento visivo.

La chiara definizione del posizionamento visivo di un prodotto o di una linea di prodotti, è un’operazione necessaria per definire le possibili strategie di design nello sviluppo di nuovi prodotti.

Tale attività permette di valutare le aziende concorrenti, nel contesto generale delle tendenze del design e di definire la posizione desiderata dell’immagine delimitando un territorio del design e che rappresenta l’unicità della marca/prodotto. (vedi design dna)

Due sono le attività necessarie per il progetto del posizionamento visivo.

  1. definire il contesto della competizione estetica valutando: i settori merceologici di riferimento, le tendenze del design, il target di riferimento, le tecnologie disponibili e loro impatto sulla produzione.
  2. mettere in risalto o definire le forme verbali e visive che rendono tangibili un brand.

La quantità di progetti e la continua ricerca di novità, generano tendenze che influenzano l’estetica dei prodotti in modo più o meno incisivo a seconda del settore merceologico. Pensiamo all’impatto che hanno il car design oppure l’interior design su altri settori merceologici, come quello degli accessori e utensili per la cucina; oppure prodotti di tipo ingegneristico tecnologico che possono essere di maggior impatto per esempio nel settore meccanico, oppure in quello elettromedicale. Analizzare i fenomeni di cambiamento del linguaggio è fondamentale per creare la giusta differenziazione estetica per l’azienda.

Design Dna
Una volta individuate le tendenze, e definiti i parametri che delimitano il contesto competitivo si deve definire il design dna per realizzare il design language.
Il brand possiede valori (matrice visiva). Gli obiettivi del design sono quelli di definire a livello estetico gli attributi e le caratteristiche della marca.
Questa attività è fondamentale per realizzare una “design palette” ed i limiti estetici entro i quali il prodotto mantiene la coerenza con la marca.

Letture consigliate:
“Branding. Una visione design oriented” Elio Carmi – Fausto Lupetti editore
“World Branding. Concept, Strategy and Design”, World Branding Committee, Hiro Minamiyama, – Gingko Press

Annunci